Seguici su

Vai menu di sezione

Passaggi di stato

Forme pure di matrice organica, astratte, indeterminate e completamente svincolate da riferimenti figurativi o narrativi pongono l'accento sul carattere allusivo e infferrabile di spazi indistiniti e dilatati caratterizzati da colori freddi che rimandano a sensazioni e intuizioni indefinite. La composizione gioca su tinte "naturali" con prevalenza di quelle verdi-azzure, risulta estremamente dinamica grazie all'uso di forme curvilinee e aeree, alle sfumature e ai chiaroscuri dei colori pastello, caldi e delicati, che suggeriscono profondità infinite, rimandano ai processi della formazione-mutazione delle forme della Natura attraverso un movimento continuo dove l'occhio corre lungo gli arabeschi dei vuoti e dei pieni, immateriali e leggeri, simili ad una vegetazione lussureggiante che si sviluppa in un ciclo ininterrotto ed ogni composizione rappresenta un passaggio di stato.

AUTORE: TOMIO PAOLO

ANNO:

TITOLO OPERA: PASSAGGI DI STATO

MISURA: 60 x 60cm cadauno

TECNICA E MATERIALI: DIGITAL ART SU PLEXIGLASS

torna all'inizio del contenuto
Pagina pubblicata Venerdì, 28 Dicembre 2018 - Ultima modifica: Lunedì, 31 Dicembre 2018

Valuta questo sito

torna all'inizio del contenuto